Ancora storia

Nel 2014,come già accennato il Presepe nel Bosco viene gestito dai
Volontari della Confraternita di San Bartolomeo di Viganego.
La figura e lo spirito di Mino sono però sempre presenti.
Si ricercano disegni,si mettono insieme i ricordi…
Si procede con la costruzione,sopra all’ingresso, dei pilastrini che sorreggono la ringhiera in ferro: una ulteriore sicurezza per i visitatori. Finalmente nel 2015 il Presepe dispone dell’energia elettrica necessaria al funzionamento di tutti gli apparati,eliminando così il rischio di interruzioni,grazie all’installazione di un nuovo gruppo di misura.
A seguire una tensostruttura viene sistemata tra l’ingresso e il punto di ristoro a protezione e riparo dei visitatori.