Il Presepe

Veduta panoramica Presepe nel Bosco a Viganego di Bargagli.GE

   Il Presepe non è soltanto una rappresentazione artistica dei primi anni della vita di Gesù, ma un’occasione per rivivere concretamente l’inizio della grande relazione tra l’uomo e Dio. Ogni scena del Presepe rappresenta il lavoro delle mani dell’uomo e lascia spazio alla meditazione sul vero valore dell’esistenza come dono. Ogni anno il Presepe nel Bosco di Viganego potrà essere meta emozionante delle festività natalizie infatti non è soltanto un Presepe da vedere con gli occhi, ma con il cuore, così come con il cuore ci ha insegnato a vederlo il suo autore.Già il suo autore, Cosimo Tondo, originario di Veglie, un paese vicino a Lecce, ha abitato per anni a Viganego e per tutti è diventato Mino.
  E’  stato colui che, con l’aiuto di persone del paese, volontari, ha ideato e realizzato l’opera iniziando la costruzione nell’anno 2000 e fino alla sua scomparsa, nel luglio 2009, si è dedicato con l’entusiasmo di un bambino, la maestria dell’artigiano e il tocco dell’Artista, senza sosta, a volte anche di notte o sotto la pioggia o la neve, al compimento di quello che serbava in cuore.
  Del Presepe, dal Santo Natale 2014, se ne occupano i volontari della Confraternita di San Bartolomeo Apostolo e della Parrocchia di San Siro di Viganego, proseguendo nel lavoro iniziato da Mino. Il Presepe è costruito interamente all’aperto, su un terreno adiacente alla Chiesa di San Siro, gode di uno sfondo naturale in continuo mutamento che lo rende “vero”; le varie casette sono state costruite con l’impiego di semplice pietra locale e di un impasto di sabbia e cemento, elementi poveri che abbinati sapientemente danno vita ad un paese dove ogni costruzione, ben proporzionata e ricca di dettagli, è alta circa 70 centimetri.
  Il visitatore percorrendo i sentieri acciottolati, che si snodano tra le costruzioni, potrà osservare, ad esempio, il frantoio e il mulino in movimento grazie al ruscello che gli scorre a fianco; potrà curiosare attraverso le piccole finestre nelle varie casette scoprendo gli interni che lasciano profondamente meravigliati; potrà incantarsi davanti ad un imponente castello ricco di minuziosi particolari; potrà ascoltare le musiche e i canti che fuoriescono dalla caratteristica locanda ma soprattutto potrà ammirare e contemplare il fulcro del Presepe: La Natività!

  La visita dura in media dai 20 ai 30 minuti, anche se la durata della permanenza è del tutto soggettiva.
  I Volontari del Presepe nel Bosco, oltre ad accompagnare i visitatori e rispondere alle loro domande, mettono a disposizione un piccolo chiosco dove vengono offerte bevande calde.

  L’ingresso è a offerta libera, non obbligatoria.   Ogni anno una parte del ricavato viene destinato in Beneficenza a Enti o progetti che si distinguono per l’aiuto alle persone bisognose.
La Confraternita di San Bartolomeo Apostolo di Viganego